Yoga per bambini a Roma

Educare non è ammassare informazioni e il suo fine non è la ricerca di una carriera, è un mezzo per sviluppare una personalità pienamente integrata per permettere all’individuo di realizzare gli ideali di vita che si prefigge. Educazione è tirar fuori da dentro di ognuno di noi le più alte e sublimi qualità, è un allenamento all’arte di vivere” (Swami Satyananda Saraswati)

Per informazioni e prenotazioni:

Giorgia
333 2277184

Margherita Akal
347 6378303

Yoga per bambini e ragazzi

Lo stile di vita contemporaneo è altamente penalizzante per la normale crescita di un bambino. Sono tante le iniziative che possiamo prendere per invertire questo naturale stato delle cose. Perché, quindi, non cercare di offrire ai nostri bambini delle alternative che potrebbero influenzare il loro sviluppo e, di conseguenza, la loro intera vita?

Lo yoga è una discipina antica. Il termine di per sé significa “unione” e sta ad indicare la preziosa collaborazione tra mente, corpo e anima al fine di raggiungere un’unità che possa aiutare a vivere pienamente e con rispetto la nostra vita anche in relazione agli altri.

Nel caso dello Yoga per bambini e ragazzi questo particolare obiettivo va ad agire in dei campi sostanziali per la loro crescita:

  • la consapevolezza del corpo
  • l’allineamento della spina dorsale (con una evidente correzione delle posizioni erette e sedute, spesso sbagliate),
  • l’attenzione ed espansione del respiro,
  • la concentrazione,
  • la comprensione e l’accettazione delle emozioni (anche di quelle negative) e dei relativi stati legati ad esse,
  • il riconoscimento di aspetti creativi o di particolari doti di ciascun individuo,
  • lo sviluppo del ruolo dell’immaginazione, lo sviluppo di un atteggiamento di calma interiore e rispetto verso gli altri,
  • la crescente consapevolezza del lavoro di gruppo e di relazione.

Come si svolge?

Per raggiungere questi scopi il lavoro dello Yoga per bambini e ragazzi si articola in lezioni da un’ora e un quarto.
Durante la lezione l’insegnante utilizza giochi, esercizi fisici e respiratori, tecniche di concentrazione, “visualizzazioni”, sequenze di “posizioni classiche” (asana) legate al mondo degli animali e della natura, rilassamenti guidati, utilizzo consapevole della voce con brevi canti di “mantra” e momenti di condivisione ed espressione del lavoro svolto.